Rubinetti splendenti senza spendere un centesimo: ne basta una manciata per una brillantezza esagerata

Come far splendere i rubinetti con una soluzione super economica e davvero molto efficace? Occorre un semplicissimo prodotto.

Tra le cose che in casa si sporcano più facilmente e che è necessario far tornare a brillare ci sono i rubinetti. In essi inevitabilmente vanno a depositarsi i residui di acqua con la conseguenza della formazione del calcare. A volte si creano delle vere e proprie incrostazioni, sia sulla base del rubinetto che intorno ad esso. La superficie poi diventa opaca e possono comparire delle antiestetiche macchie.

Trucco per pulire i rubinetti
Il modo per far tornare splendenti i rubinetti – huntermagazine.it

Nella regolare pulizia del bagno bisogna inserire anche l’igienizzazione dei rubinetti per mantenerli sempre puliti e anche per restituirgli la lucentezza che di volta in volta, con l’uso costante, si trovano a perdere. Ovviamente ci sono vari prodotti a disposizione, pronti per l’uso e che garantiscono l’effetto di far tornare a splendere la rubinetteria in acciaio. Ma spesso, nonostante le promesse degli spot pubblicitari non si verifica l’effetto desiderato: non tutti i prodotti sono davvero efficaci. E in più, hanno un costo, che seppur non alto, a lungo andare influisce sulla spesa complessiva per la cura della casa. Esiste invece un metodo super economico che si rivela estremamente efficace e risolutivo e occorre una semplicissima sostanza.

Rubinetti che tornano splendenti con un rimedio casalingo semplice ed efficace

Tutte le componenti del rubinetto vanno pulite adeguatamente e con regolarità. Oltre al miscelatore anche la bocchetta da cui fuoriesce l’acqua di tanto in tanto va smontata per essere pulita. Anche lì si deposita il calcare e una bocchetta intasata può compromettere la normale fuoriuscita di acqua. Spesso si pensa ad un problema idraulico quando semplicemente c’è la bocchetta del rubinetto da scrostare.

come pulire i rubinetti con l'acido citrico
Acido citrico per far tornare a brillare i rubinetti – huntermagazine.it

Per farlo e per igienizzare tutta la rubinetteria al meglio, con l’obiettivo oltre che di disinfettarla anche di farla tornare lucida e brillante si può utilizzare un prodotto a bassissimo costo. Si tratta dell’acido citrico, noto per le sue proprietà sgrassanti e la sua funzione leggermente abrasiva. La soluzione perfetta è a base di acqua e acido citrico. La dose che occorre per pulire un rubinetto corrisponde a 2 cucchiaini di acido citrico disciolti in 1 bicchiere d’acqua.

Si procede in questo modo: per prima cosa è bene smontare la bocchetta del rubinetto, ove possibile, e immergerla nel bicchiere d’acqua con l’acido citrico. Lasciare agire per 30 minuti circa e poi con uno spazzolino da denti ( pulito e usato solo per queste operazioni di pulizia) strofinare per rimuovere il calcare presente. In alternativa, se la bocchetta non è smontabile, basta mettere la soluzione di acqua e acido citrico in un sacchetto di plastica, come quelli per alimenti e fissarlo con elastico nel rubinetto, immergendo in questo modo la bocchetta. Dopo il tempo di ammollo si procede sempre a risciacquare con semplice acqua.

Con la stessa miscela e una spugna si va a detergere tutto il resto del rubinetto e il risultato è garantito: splenderà come nuovo. È bene effettuare questa operazione circa 1 volta al mese per mantenere il rubinetto sempre in buono stato, perfettamente brillante.

Impostazioni privacy