Pensione anticipata, vera e propria salvezza per chi non ha i requisiti: cosa si può fare adesso

La pensione anticipata rimane una vera e propria salvezza per tutti coloro che non hanno i requisiti: perché questa è vantaggiosa. 

La pensione continua ad essere uno dei temi di maggior interesse per i cittadini italiani. Nel corso di quest’anno abbiamo visto come il Governo si sia impegnato ad incrementare il costo degli importi. Infatti ad oggi tutti i trattamenti, fino a cinque volte il minimo, sono cresciuti del 5,4% vale a dire pari al valore dell’inflazione sulla penisola.

Pensione anticipata salvezza chi non ha requisiti
La pensione anticipata è la salvezza per chi non ha requisiti – HunterMagazine.it

Eppure spesso alcuni italiani non riescono ad avere i requisiti per poter accedere al sussidio. Per loro la salvezza può essere sicuramente la pensione anticipata. Tutti ci potremmo trovare nella situazione difficile quando si tratta di beneficiare di un aiuto da parte dello stato. Spesso le istituzioni possono mettere in campo delle misure che hanno come obiettivo quello di garantire un supporto concreto a tutti i cittadini che ne hanno bisogno.

Proprio in questo contesto si va a collocare la pensione, che salva coloro che non hanno maturato i requisiti per accedere ad altre misure. Oggi quindi è importante capire perché la pensione anticipata può essere una vera e propria salvezza per diversi cittadini.

Pensione anticipata, è una vera e propria salvezza: cosa potrà fare chi non ha i requisiti

La pensione rappresenta un traguardo importante nella vita lavorativa di ogni individuo, ma spesso l’accesso a questa prestazione è condizionato da rigidi requisiti anagrafici e contributivi. Per molti il raggiungimento dell’età pensionabile o il completamento dei necessari anni di contributi può risultare un obiettivo difficile da raggiungere. In Italia esistono diverse tipologie di pensione, ognuna con i propri requisiti e modalità di accesso. La pensione di vecchiaia ordinaria è accessibile al raggiungimento dell’età di 67 anni.

Pensione anticipata salvezza chi non ha requisiti
Come sfruttare al meglio la pensione anticipata – HunterMagazine.it

Mentre coloro che non hanno accumulato sufficienti anni di contributi possono comunque accedere alla pensione per anzianità, nota come assegno sociale. Per coloro che desiderano andare in pensione in anticipo rispetto all’età ordinaria, esistono diverse opzioni, come la pensione anticipata ordinaria, l’Ape Sociale, l’Opzione Donna e altre misure destinate ai lavoratori precoci. Allo stesso tempo coloro che non soddisfano i requisiti per queste tipologie di pensione, esiste una soluzione alternativa: la RITA, ovvero la Rendita Integrativa Temporanea Anticipata.

Questa consiste nell’erogazione frazionata del montante accumulato da un aderente a una forma pensionistica sotto forma di rendita, fino al conseguimento dell’età anagrafica per l’accesso alla pensione di vecchiaia. Questa opzione è condizionata al verificarsi di determinate condizioni al momento della presentazione della domanda di accesso. Tra le condizioni richieste troviamo la cessazione dell’attività lavorativa, il raggiungimento dell’età anagrafica per la pensione di vecchiaia entro un determinato periodo di tempo, un minimo di anni di contribuzione nei regimi obbligatori di previdenza e la partecipazione alla previdenza complementare per un certo periodo di tempo.

La RITA quindi rappresenta una soluzione per coloro che non hanno maturato i requisiti per accedere alle altre forme di pensione anticipata. È importante sottolineare che la RITA è disponibile anche per i lavoratori del settore pubblico, a patto che abbiano aderito a una forma di previdenza complementare.

Impostazioni privacy