Sapete perché le lucciole fanno luce di notte? In pochi rispondo correttamente a questo quiz

Qual è il motivo per cui le lucciole si illuminano durante la notte? Cosa dice la scienza: ecco la vera risposta.

Lo spettacolo delle lucciole che nel cuore della notte rilasciano la loro luce è molto affascinante. Si può ammirare tutto questo in distese di prati e campi fioriti, i luoghi in cui questi piccoli coleotteri amano andare a poggiarsi.

quiz perchè le lucciole fanno luce
Perché le lucciole si illuminano di notte? – huntermagazine.it

Le lucciole fanno parte della famiglia delle Lampyridae e si contano oltre 2000 specie diverse in tutto il mondo. In Italia invece ci sono solo 21 tipi di questi coleotteri che si inseriscono nella vegetazione e danno vita ad uno spettacolo naturale strepitoso. È proprio nelle stagioni calde, quindi primavera ed estate, che le lucciole mostrano la loro brillantezza nel buio fitto della notte.

Tutte le lucciole sono luminose, ma esistono anche alcuni esemplari che non brillano e che sono considerate specie diurne. Nelle città è più difficile trovarle perché la tanta luce elettrica le allontana. In molti parchi cittadini però è possibile ancora scovarle, nei punti più scuri. Ma perché le lucciole emanano luce, quella da cui prendono proprio il nome?

Il motivo per cui le lucciole brillano nella notte

A provocare la luminosità delle lucciole è una reazione chimica per cui una sostanza chiamata luciferina si sprigiona dall’addome. Questo è dovuto ad un processo che si innesta tra l’ossigeno e l’enzima luciferasi che si trasforma in inossiluciferina ed emette luce.

quiz perchè le lucciole si illuminano
Il motivo per cui le lucciole di notte brillano – huntermagazine.it

La luce però non viene trasmessa a caso. C’è un motivo ben preciso e si può definire come il codice che usano le lucciole per avviare una comunicazione sessuale. Lo studio del comportamento di questo coleotteri ha dimostrato che il maschio vola emettendo una luce intermittente, mentre la femmina sta ferma nella vegetazione e quando avvista il maschio si illumina con una luce fissa. 

Non è però l’unico modo di comunicare: ogni specie ha un codice con luci più o meno a intermittenze che può variare. È proprio un determinato sistema di comunicazione che le lucciole mettono in atto per poi accoppiarsi e riprodursi. Gli accoppiamenti delle lucciole avvengono proprio durante la notte e nel periodo che va da giugno ad agosto. In autunno continuano ad emettere luce, ma questa è molto debole.

La luce emessa da questi particolari coleotteri si chiama bioluminescenza, una luce proprio specificatamente legata alla vita, quindi, e oltre che a fini riproduttivi può essere usata per altri obiettivi. Quando sono ancora nella fase larvale le lucciole usano la loro luce per farsi riconoscere dai predatori segnalando così il loro disgustoso sapore che le lascia in pace dagli attacchi.

Impostazioni privacy